Dirty Little 2019 · I migliori album di quest’anno

0
255

Le classifiche di fine anno spesso annoiano, tante volte leggendo i nomi di molti album e band sorge spontanea la domanda “E questi chi diavolo sono?!”. E facciamo bene a chiedercelo, perché poi magari ci viene voglia di ascoltare qualcosa di diverso.

[Qui abbiamo fatta addirittura una listona di fine decennio: Dirty Little 10s]

Guardare ai 12 mesi appena passati è sempre un ottimo esercizio per ricordarci che (fortunatamente) c’è ancora un sacco di roba buona in giro.

Qui i nostri ascolti preferiti di questo Dirty Little 2019:

Dirty Little 2019

MIGLIORI ALBUM INTERNAZIONALI

Nick Cave And The Bad Seeds – Ghosteen (Eleonora, Enrico, Nicandro, Andrea)
Tyler, The Creator – Igor (Mirco, Olimpia)
FKA Twigs – Magdalene (Giovanni, Nicandro)
Bon Iver – i,i (Enrico)
Purple Mountains – Purple Mountains (Enrico)
Black Midi – Schlagenheim (Giovanni)
Floating Points – Crush (Giovanni)
Black Pumas – Black Pumas (Olimpia)
Little Simz – Grey Area (Olimpia)
Iggy Pop – Free (Eleonora)
Lana Del Rey – Norman Funking Rockwell! (Nicola)
Thom Yorke – Anima (Eleonora)
Tool – Fear Inoculum (Samuele)
The National – I Am Easy To Find (Nicandro)
Bruce Springsteen – Western Stars (Francesco)
Hypersonic Missiles – Sam Fender (Jacopo)

MIGLIORI ALBUM ITALIANI

Massimo Volume – Il Nuotatore (Enrico, Francesco)
I Hate My Village – I Hate My Village (Nicola, Nicandro)
Sick Tamburo – Paura e l’Amore (Enrico)
Giovanni Truppi – Poesia e Civiltà (Enrico)
Umberto Maria Giardini – Forma Mentis (Samuele)
Depodrucers – DNA (Samuele)
Andrea Laszlo De Simone – Immensità (Nicola)
Giulio Casale – Inexorable (Francesco)
Subsonica – Microchip Temporale (Jacopo)