Gian Maria Accusani a Bassano del Grappa — Da grande faccio il musicista

0
37

Nel 1998 in Italia le classifiche musicali erano dominate da Aerosmith, Goo Goo Dolls, Ricky Martin, Celine Dion e Natalie Imbruglia (lascio alla vostra memoria ricordare con quali pezzi). Parallelamente, dalla scena indipendente di Pordenone un gruppo stava cambiando il punk italiano: i Prozac+ di Gian Maria Accusani, Eva Poles ed Elisabetta Imelio pubblicavano Acido Acida, il loro secondo disco, probabilmente il più importante.

GM live

Dopo la fine del progetto (anche se ufficialmente i Prozac+ non si sono mai sciolti), Gian Maria ed Elisabetta hanno fondato i Sick Tamburo, altra band dal sound difficilmente confondibile e, per quanto mi riguarda, tra le migliori realtà italiane di sempre. Poco più di un anno fa Elisabetta è mancata, lasciando un vuoto incolmabile nella scena alternative italiana. Da quel momento, Gian Maria ha preso la sua Gibson SG “Diavoletto” e non ha più smesso di portare in giro per tutta Italia il suo spettacolo “Da grande faccio il musicista”, mettendo letteralmente a nudo le sue canzoni e regalandoci racconti e aneddoti di storia della musica e della scena alternative.

Sabato 17 luglio Gian Maria Accusani porterà il suo spettacolo a Bassano del Grappa, in Villa Angaran San Giuseppe, per uno degli appuntamenti Live In The Park di Uglydogs.

Finalmente stanno succedendo diverse cose in questa balorda estate. Questa è davvero una di quelle da non farci assolutamente scappare.

I biglietti sono acquistabili qui.

Purtroppo nel video il pezzo è tagliato e la qualità lascia a desiderare, ma va beh, godiamocelo e basta.


Enrico Grando

SHARE
Previous articleOnceweresixty – The Flood
Spendo ancora molti soldi per comprare dischi. Non per scelta etica. Penso solo che ascoltare un pezzo dal suo album originale, magari sfogliandone il booklet, lo valorizzi di più. E poi una ricca collezione di dischi fa sempre la sua porca figura. In Dirty Little Review provo a dare il mio giudizio su dischi e concerti. Chi non sa fare, critica.