Afterhours @ Sherwood Festival – Padova, 11 luglio 2014

0
531

Afterhours Sherwood Festival PadovaHo amato moltissimo gli Afterhours in passato, ho perso il conto di quante volte li ho visti suonare dal vivo. Nel 2007 c’ho anche bevuto una birra insieme, tra discorsi stupendamente insensati. C’erano ancora quei geni musicali di Enrico Gabrielli e Dario Ciffo, parlavamo di autostrade e di Enrico Toti, collegando non so come i due argomenti. Poi ad un certo punto, non so nemmeno io perché, ho smesso di ascoltarli. Loro hanno continuato a fare la stessa grande musica di sempre, ma probabilmente io per un periodo sono diventato uno snob del cazzo.
Un paio di anni fa ero all’Home Festival di Treviso per sentire il Teatro Degli Orrori, aprivano agli Afterhours, ma di questi mi interessava ben poco quella sera. Però chiaro, ero lì e andare via sarebbe stato da coglioni.

Bene, in quel concerto ho risentito gli After di qualche anno prima, hanno suonato una dietro l’altra Dea Lasciami Leccare L’Adrenalina, ho subito comprato Padania e ho ricominciato ad amarli moltissimo.

Quest’anno Manuel Agnelli, Giorgio Prette e Co. hanno reso omaggio ad uno dei migliori dischi in assoluto del rock italiano, Hai Paura Del Buio?, pubblicandone una edizione Reloaded, reinterpretando i pezzi assieme ad amici musicisti, italiani e internazionali.

Lo Sherwood Festival di Padova è una tappa del tour estivo Hai Paura Del Buio? 2014.
Non stanno facendo la cover di loro stessi, sia chiaro. Semplicemente, da amanti della buona musica, si sono resi conto che 17 anni fa hanno registrato un capolavoro e hanno saggiamente capito che far risentire ancora una volta quel capolavoro non può che fare bene a tutti, con la convinzione di essere ancora dei grandi musicisti.

Arrivo allo Sherwood con tutta calma, compro i biglietti all’ingresso e mentre cammino verso il palco sento già tutto il pubblico urlare Porco Cristo Offenditi. È subito 1.9.9.6., hanno iniziato puntualissimi questa volta.

Una dopo l’altra suonano tutti i pezzi di Hai Paura Del Buio?, stessa scaletta del disco, stessi arrangiamenti. Solitamente le operazioni discografiche amarcord non mi piacciono, ma qui è tutto diverso. Gli Afterhours davvero non hanno più bisogno di dimostrare nulla, si esibiscono per loro piacere, dando un sacco di piacere a chi urla e salta sotto il palco. Io sono felice di essere tra questi: felice di essere schiacciato in mezzo a non so quante persone, felice di cantare, di urlare sotto una luna piena che fa da compagna alle splendide luci del palco, di pogare sugli accordi di Dea, Lasciami Leccare L’Adrenalina Sui Giovani D’Oggi Ci Scatarro Su.

Xabier Iriondo - Afterhours - Sherwood Festival PadovaManuel Agnelli sembra in splendida forma, sul palco è una presenza potentissima, Giorgio Prette è il solito martello perfetto. Vedere Xabier Iriondo suonare poi è uno spettacolo nello spettacolo, è tornato prepotentemente e si sente che è una meraviglia.

Hai Paura Del Buio? è un album stupendo, ognuno dei suoi 19 pezzi suonati live fa impazzire il pubblico, provate ad immaginarveli tutti e 19 sparati uno dietro l’altro.

Quando lasciano il palco dopo Mi Trovo Nuovo non so cosa aspettarmi, hanno suonato già tutto il disco, ma è ancora troppo presto per finire la serata. Tornano in scena vestiti di nero e ripartono con Spreca Una Vita, Costruire Per Distruggere, Io So Chi Sono e Padania, tutti pezzi dell’ultimo disco, come a sottolineare il fatto che tra Hai Paura Del Buio?Padania non è passato poi tanto tempo, sono sempre loro, gli Afterhours, uno dei più grandi gruppi italiani degli ultimi 20 anni.

Il secondo bis poi è un altro mini concerto di greatest hits: Strategie, Non È Per Sempre, Ballata Per La Mia Piccola Iena, La Sottile Linea Bianca, Quello Che Non C’è e soprattutto fantastico finale con Bye Bye Bombay.

Nel ’97, quando è uscito Hai Paura Del Buio? facevo più o meno la quarta elementare, ero troppo piccolo per vedere un concerto del tour. Con un ritardo di 17 anni ho vissuto dal vivo la potenza di un album fantastico, non è certo una cosa da poco.

Gran disco, gran concerto, gran gruppo. Chapeau.

 

Quando: venerdì 11 luglio 2014

Dove: Sherwood Festival – Padova

Le foto sono di Daniele Cappelletto e Stefania Pavan, io non le so fare. Le ho prese da qui, dal sito dello Sherwood Festival.


Enrico Grando