Il live report degli Editors a Bologna

0
19

Qualche mese fa valutavo l’ipotesi di andare a vedere gli Editors a Bologna il 29 novembre. Vuoi per il fatto che le prevendite ormai iniziano tanti (troppi) mesi prima (e come dice Forrest Gump con la scatola di cioccolatini in mano “non sai mai quello che ti capita”) o perché “non posso andare sempre a tutti i concerti”, fatto sta che avevo deciso di lasciare stare.

Poi il destino ci ha messo lo zampino e mi ha fatto vincere un concorso di Radio Virgin (grazie eh!) e così mi sono ritrovato in questa specie di disco volante in mezzo ai condomini che è il Paladozza.

Editors Bologna

In perfetto orario alle 20:00 inizia a suonare il buon Andy Burrows. Un set semiacustico davvero piacevole in cui c’è spazio anche per una comparsata del nostro buon Tom Smith.
E alle 21:00 in punto salgono sul palco i nostri eroi. Io sono appollaiato praticamente in tribuna stampa ai piani alti del palazzetto, ma la visuale è buona (l’acustica un po’ meno).
Tutta la band è carica e sul palco non si risparmia, spaziando tra tutto il repertorio con ben quattro canzoni dal primo album The Back Room (godimento puro) e naturalmente molte dall’ultimo lavoro Violence.

Tom si muove come una specie di tarantola (non trovo altri animali a cui paragonarlo) sul palco ed esalta il pubblico fino all’esplosione di tutto il Paladozza con Papillon, in cui solo pochi temerari riescono a stare composti al proprio posto.

Piccola pausa e via con i bis, con Tom che si presenta solo con la chitarra e poi (raggiunto dalla band) inanella il trittico finale con The Racing Rats, Munich e Smokers Outside the Hospital Doors, che manda a casa il pubblico felice e soddisfatto (qualcuno con il poster dell’evento curato dalla bravissima Mynameisbri e il vinile autografato che vanifica i vantaggi dei biglietti gratis).

editors mynameisibri

Gli Editors si confermano ancora dei grandi dal vivo, che piacciano o meno gli ultimi lavori in studio. A volte, per fortuna, i live servono anche ad apprezzare dischi che altrimenti lasceremmo un po’ in disparte.
Insomma, concerto magnifico, intenso, gratis. Che vuoi di più?

Quando: 29 novembre 2018

Dove: Paladozza – Bologna

La scaletta:
– The Boxer
– Sugar
– Hallelujah (So Low)
– All Sparks
– An End Has a Start
Fingers in the Factories
– Darkness at the Door
– Salvation
– Violence
– No Harm
– Bullets
– A Ton of Love
– Formaldehyde
– Nothing
– Nothingness
– Ocean of Night
– Blood
– Papillon
– Magazine
Encore
– The Weight (acoustic)
– Cold
– The Racing Rats
– Munich
– Smokers Outside the Hospital Doors


Marco Nicolli